venerdì 24 gennaio 2014

Sexy Pool Trick



Il fenomeno di oggi ci ha meravigliato per la bravura, per il talento, per l’originalità…
 No semplicemente i Trick con quella bella signorina sul tavolo ci hanno attizzato un casino .

Scherzi a parte, troviamo questo video una vera figata, fa dei trick con la stecca da biliardo da paura, in più la presenza della ragazza non da solo un tocco in più al video ma rende i trick ancora più belli.

Vi lasciamo il video qui sotto, buona visione .

. .

.

.
leggi tutto sullo zodiaco
.



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.

sabato 18 gennaio 2014

Gravidanza : Sviluppo di un Feto, fino al momento della Nascita



Gravidanza, le immagini che non avete mai visto

. .

I nove mesi che vanno dal concepimento allo sviluppo di un feto, fino al momento della nascita

Questo video viene dal sito Ted Talks , fabbrica meravigliosa di immagini, filmati e conferenze su qualsiasi argomento. Inutile dire che la scienza offre stimoli spettacolari. In questo caso, Alexander Tsiaras, medico alla Yale University e matematico come formazione (elabora software e algoritmi per la visualizzazione di immagini scientifiche), mostra i nove mesi che vanno dal concepimento allo sviluppo di un feto, fino al momento della nascita, ricreati grazie a sofisticate tecniche di scansione.



.
http://mundimago.org/le_imago.html

Abbiamo creato un App
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

APP
.

 ANCHE

PER CELLULARE

DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA
FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.


.

Leopardo che ha Commosso il Mondo



. .


Un leopardo mata a un mono y cuando va a devorarlo...
...descubre al bebé de su víctima.
y lo protege


.

.
leggi tutto sullo zodiaco
.



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.

Leggi Tutto sullo Zodiaco


.
leggi tutto sullo zodiaco
.



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.

venerdì 17 gennaio 2014

"danza" booty shake


"danza" booty shake

. .


.
leggi tutto sullo zodiaco
.



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.

giovedì 16 gennaio 2014

I classici dell’arte si animano con la magia del digitale


I classici dell’arte si animano con la magia del digitale

. .

I grandi capolavori del simbolismo, manierismo, paesaggismo, romanticismo e neoclassicismo diventano animati. Il progetto di Rino Stefano Tagliaferro trasforma i gesti “congelati” dei dipinti in animazioni digitali.


L’enigma della Bellezza

«Devouring Time, blunt thou the lion’s paws,
 And make the earth devour her own sweet brood;
 Pluck the keen teeth from the fierce tiger’s jaws, 
And burn the long-lived phoenix in her blood;» 

(W. Shakespeare, Sonnet no. 19)

Sulla bellezza da sempre aleggiano le nubi del destino e del tempo divoratore. La bellezza è cantata, raffigurata e descritta fin dall’antichità come l’attimo fuggente della felicità e della pienezza della vita inesauribile, fin dall’inizio destinata ad un epilogo tragico e salvifico.
In questa interpretazione di Rino Stefano Tagliafierro la bellezza è riportata alla forza espressiva di un gesto che egli scaturisce dall’immobilità del quadro, animando un sentimento sottraendolo alla fissità museale. Come se in quelle immagini che la storia dell’arte ci ha consegnato fosse congelato un movimento che l’oggi può rivitalizzare grazie al fuoco dell’inventiva digitale.
Una serie ben congegnata di immagini della più bella tradizione pittorica (dal rinascimento al simbolismo di fine ottocento, passando per il manierismo, il paesaggismo, il romanticismo e il neoclassicismo) sono accostate secondo un’intenzione che rintraccia il sentimento sotto il velo delle apparenze.
Un’ispirazione che ci restituisce il senso di una caducità e della brevità esistenziale che l’autore interpreta con la dignità tragica di uno sguardo disincantato, capace di cogliere il senso profondo di un’immagine.
La bellezza in questa interpretazione è la compagna silenziosa della vita che inesorabilmente procede dal sorriso del bambino, attraverso l’estasi erotica, verso la smorfia di dolore che chiude un ciclo destinato a ripetersi all’infinito.
Significativi, da questo punto di vista, sono l’incipit di un’alba romantica nel cui cielo volano grossi uccelli neri e il finale del tramonto romantico con rovine gotiche che compie l’opera del tempo che fugge.

Giuliano Corti .

 Il sito del progetto

.

.





NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/



http://www.mundimago.org/dona_cofanetto.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.


.

domenica 12 gennaio 2014

Tatuaggio sulla Vagina


Girl gets a pubic tattoo


. .

La bionda del video ha deciso di farsi un tatuaggio pubico, 

nonostante sia uno dei più dolorosi.



CORPI DIPINTI: Vajazzling : 

Vagine Decorate con gli Swarovski




Siete stufe dei tatuaggi? 


 .
.
.
GUARDA ANCHE


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA
http://www.mundimago.org/
FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.


 GUARDA ANCHE
LA NOSTRA APP
http://mundimago.org/le_imago.html
.


.

sabato 11 gennaio 2014

Torri Gemelle Abbattute da Bush: Prove Schiaccianti 2 video


Torri gemelle abbattute da Bush: prove schiaccianti secondo i grandi media americani! (Signini)

un delicatissimo coinvolgimento che includeva sostegni dall’estero da parte delle agenzie di intelligence, quella israeliana del Mossad in prima linea

Attacco alle torri ordito dalla setta satanica Skull & Bones, George W. Bush e dalla sionista AIPAC.
La setta satanica setta Skull & Bones, George W. Bush ed i sionisti dell’AIPAC hanno ordito l’attacco 9/11, ecco le prove schiaccianti Qualcosa deve davvero essere cambiato, perché noi lo sappiamo, lo scriviamo e lo diciamo da sempre, ma ci impressiona vedere che ora anche il New York Post, il Veterans Today e in particolare Gordon Duff, di Press TV, scrivono che l’attentato dell’11 Settembre 2001 non sarebbe stato ideato, condotto e concluso da autonome “cellule terroristiche islamiche”, come ci viene tautologicamente ripetuto da tredici anni a questa parte. L’accusa piombata pochi giorni prima della fine dell’anno sulla testa del massone satanico George Bush, affiliato alla nota setta satanica Skull&Bones (teschi ed ossa), nonché nipote di Prescott Bush, arcinoto finanziatore di Adolf Hitler, è di aver “insabbiato materiale utile alla vera ricostruzione dei drammatici fatti accaduti l’11 Settembre 2001, di aver protetto i veri responsabili dell’orrida azione, di aver mentito al popolo americano (cosa grave negli USA, ndr.),  e di aver sospinto l’America in due guerre (Afghanistan ed Iraq) in cui hanno perduto la vita migliaia e migliaia di giovani”. Uomini e donne in salute e con tutta la vita davanti, e dunque essersi anche reso responsabile della marea umana di ex soldati e soldatesse oggi invalidi (mutilati, ciecati, paraplegici…) a cui ha rovinato l’esistenza per sempre.
Ora, siccome la materia tratta dai siti in cui ho rinvenuto le fonti è molto vasta, ho ritenuto opportuno creare dei paragrafi numerati al fine di gestire al meglio un discorso che richiederebbe molte più pagine. La sionista AIPAC, George Bush ed il colpo di Stato.

.
.


Mr. James Clapper, Direttore della National Intelligence per conto dell’attuale Presidente USA Mr. Barak Hussein Obama, “ha declassificato nuovi documenti in cui si rivela come la NSA abbia per prima dato il semaforo verde alla raccolta di informazioni fasulle attraverso cui pilotare l’opinione di massa al fine di fomentare la caccia ai terroristi islamici” e così distogliere l’attenzione da dove si preferiva non far procedere le indagini e creare a tavolino un nemico inesistente: i terroristi islamici (Noam Chomsky docet).
L’Amministrazione Obama ha, nei giorni scorsi, stabilito con certezza che l’ex Presidente G. W. Bush “ebbe ad autorizzare una immensa opera di raccolta dati (registrazioni telefoniche, e-mail e quant’altro) per dar vita ad un programma di sorveglianza speciale denominato TSP (Programma di Sorveglianza dei Terroristi)”. Sabato scorso, Clapper in persona ha dichiarato non solo di poter provare il fatto che Bush iniziò le operazione TSP ad una manciata di giorni di distanza dai tragici eventi dell’11/9 ma che fu lui il vero responsabile dei fatti.
A conferma di ciò, il giornalista Gordon Duff di Press TV, sottolinea l’isteria che ha colto in questi giorni George W. Bush ed un certo Paul Sperry, membro di spicco dell’American Israel Public Affairs Committee (l’Agenzia sionista israelo-americana fondata nel 1953 col nome di American Zionist Committee for Public Affairs definita, senza mezzi termini, “The largest lobbying organization in Washington” – la più vasta orgnizzazione lobbistica di Washington). Sperry, usando le pagine del quotidiano New York Daily (di proprietà del magnate australiano Rupert Murdock) ha letteralmente scaricato il barile delle responsabilità dell’attentato 9/11 sul groppone di G. W. Bush e sul groppone del principe Saudita Bandar bin Sultan (già chiaccheratissimo ex Ambasciatore di Arabia Saudita negli States dal 1983 al 2005).
Ciò che in questo momento sta insospettendo l’opinione pubblica americana è il “timore che la potente lobby sionista stia facendo enormi pressioni per mettere nuovamente tutto a tacere in quanto – si legge nel comunicato di Duff – il vero rapporto, quello tenuto nascosto sino a pochi giorni fa, accusa proprio Israele e non l’Arabia Saudita”.

.
.

Osama bin Laden, un mito che si schianta come gli aerei nelle Torri Gemelle
Un folto gruppo di “legislatori statunitensi […] i quali hanno invitato il presidente Obama a declassare l’intero rapporto, sono giunti alla sconcertante conclusione secondo cui il vero rapporto, sin ora coperto dal Segreto, dimostra che non vi era alcun coinvolgimento di al – Qaeda, non vi era alcuna ragione di spodestare Saddam Hussein (Iraq) [lungamente sovvenzionato da Bush Padre e dalle sue banche], con la scusa rivelatasi una pagliacciata atroce delle armi nucleari; non vi era nemmeno nessuna ragione plausibile (se non quella di creare il famigerato oleodotto per il petrolio) per invadere l’Afghanistan (dal 7 Dicembre 2004 capitanato da Hamid Karzai, un ex petrolchimico con lunghi trascorsi negli USA); come “non c’era nessun motivo per cacciare (attenzione a questa, reggetevi forte) l’agente della CIA, il colonnello Tim Osman, noto anche come Osama bin Laden” (si ri-vedano i video per i quali Alfonso Luigi Marra è stato attaccato in tutte le maniere per aver fatto dire, oltre a tutto quanto è ora “emerso”, anche molto altro, da Sara Tommasi che, sempre più verosimilmente, è stata proprio per questo oggetto delle “attenzioni” dei segreti segreti mediante dei sicari, non si sa quanto consci, ora i carcere).
A dar manforte a quanto esposto sino a questo punto, subentra un personaggio anziano ma lucido e con un passato prestigiosissimo. Costui è “l’ex Ambasciatore Lee Wanta, uno dei capi dell’Intelligence USA presso la Casa Bianca ed ispettore Generale del Dipartimento della Difesa sotto l’amministrazione Reagan”. Costui è stato schietto e diretto e non si è lasciato minimamente intimorire da chicchessia. Ha “citato gli incontri tra funzionari governativi chiave occorsi con bin Laden, che ha personalmente conosciuto e frequentato, ricordando molti eventi e riunioni, in particolare due, tenutesi rispettivamente a Los Angeles e Washington DC, mentre – guarda caso – negli Stati Uniti pendeva già una taglia sulla testa dello stesso bin Laden”. Salto le ricostruzioni di Mr. Wanta ma chi fosse interessato/a leggerle potrà farlo cliccando questo link: http://www.veteranstoday.com/2013/12/28/mossad-bush-planned-executed-911/ La spia russa e la spia israeliana e la lunga serie di attacchi terroristici
Nel 2007, racconta il giornalista Duff di Press TV, l’FBI inviò una propria divisione a Bangkok (capitale dello Stato thailandese) per intervistare l’ex specialista di intelligence nucleare sovietico Dimitri Khalezov. Alle domande degli agenti dell’FBI, Khalezov riferì che la mattina del 12 settembre 2001 (il giorno seguente al disastro), partecipò ad una colazione di lavoro su invito di Mike Harari, il Direttore delle Operazioni del Mossad (servizio segreto dello Stato israeliano). All’appuntamento vi sarebbero stati anche il figlio del Direttore del Mossad ed altri agenti segreti israeliani. Secondo quanto raccolto dagli uomini dell’FBI che hanno intervistyato Khalezov a Bangkok, egli avrebbe affermato che l’incontro voluto dal Mossad era avvenuto “per celebrare gli attacchi dell’11 / 9, non come aveva detto Netanyahu, come una “casualità fortunata per Israele “, ma come un attacco del Mossad contro gli Stati Uniti”. Nel seguito della testimonianza rilasciata dal russo ai federali americani, si afferma che il direttore del Mossad Mike Harari avrebbe ammesso di aver svolto un ruolo fondamentale nel massacro di Oklahoma City del 19 Aprile 1995 in cui perirono 168 persone – di cui 19 tra bambini e bambine – e ne rimasero ferite ulteriori 680. Secondo Khalezov, la spia israeliana Harari lo stava corteggiando affinché anch’egli aderisse al progetto di bombardare Bali (Indonesia) l’anno successivo, 2002. E, infatti, così le cose andarono: ricorderete tutti e tutte quel filmato del 12 ottobre del 2002 quando un enorme ordigno esplosivo devastò quasi un miglio quadrato di un ristorante di Bali uccidendo 202 persone e ferendone centinaia e centinaia. Anche in quell’occasione (quando la soglia di allarme e sospetto nella popolazione mondiale era al picco massimo nei confronti del popolo islamici) la colpa fu addossata completamente ad “un gruppo islamico”, proprio come non solo con l’11/9, ma, anche, Oklahoma City.
Khalezov confessò agli agenti dell’FBI che “Harari sosteneva di essersi avvalso di armi nucleari per abbattere le torri gemelle l’11/9. Harari ha anche detto – testimonia il sovietico – che furono due missili (uno “tipo Cruise” l’altro un “Granit”) ad abbattersi sulle facciate del Pentagono, con tutta probabilità acquistati attraverso un tale di nome Victor Bout”, noto trafficante di armi.
Bout, “residente a Bangkok come Harari e Khalezov, è stato arrestato a Bangkok nel 2008 e successivamente estradato negli Stati Uniti sulla base di un atto d’accusa altamente classificato con l’accusa di aver fornito i missili utilizzati per attaccare il Pentagono”.
A che punto sono le nuove indagini?
Finora, la prima relazione al convegno sulla falsificazione Bush non vede altri nomi iscritti oltre a quello dell’ex Presidente massone. Gli altri esecutori, assicurano le fonti, sono ancora al sicuro per il momento; e la loro identità risulta ancora protetta da protocolli di sicurezza gestite dal presidente Obama, nonostante le insistenti e reiterate richieste del Congresso. Rimane sospetto il comportamento del sionista Sperry, il quale cita la CIA come fonte ma sembra essere più orientato a deviare la possibile ricaduta contro Israele che altro. Ma lui non molla, “Sperry sta continuando ad organizzare coordinamenti con i movimenti del dell’AIPAC per sedare la richiesta del Congresso di declassificare la relazione. Tale mossa potrebbe essere un’indicazione che l’intelligence israeliana – come Khalezov indica – ha lavorato con Bush per pianificare ed eseguire 11/9”.
Conclusioni sullo “stato dell’opera” secondo Press TV “Questa settimana, i rappresentanti del Congresso Stephen Lynch e Walter Jones, hanno   ufficialmente formulato una risoluzione chiedendo ai colleghi membri di unirsi a loro al fine di persuadere il Presidente Barak Hussein Obama a procedere alla declassificazione dell’intero documento ivi comprese le famose 28 pagine delle oltre 800; pagine che sembra siano state artatamente nascoste per il timore che quanto in essere riportato possa determinare una rivoluzione, sul piano degli equilibri internazionali, planetaria. Qualcosa che se venisse a galla in questo momento di grande crisi generalizzata rischierebbe di aprire la mente di sette miliardi di persone circa il vero ruolo dei varii servizi segreti mondiali e di quale opinione/considerazione essi abbiano della vita delle persone comuni. Ciò che è appare chiaro è che il presidente Bush fosse sempre stato informato ed edotto sui fatti e sui piani segreti e che fosse pienamente consapevole che né l’Afghanistan né l’Iraq siano mai stati coinvolti con l’attentato del 11/9 e che l’azione militare condotta contro queste due Nazioni fu scatenata proprio per coprire il coinvolgimento della sua amministrazione (del massone Bush); un coinvolgimento che includeva sostegni dall’estero da parte delle agenzie di intelligence, quella israeliana del Mossad in prima linea. In quella occultata sezione di 28 pagine vi sarebbe scritto l’ordine al massacro, ordine personalmente emanato da Bush in persona. Sul rapporto originale offerto al Congresso, si stima 5 -10.000 parole siano state omesse e che vi siano pagine e pagine di linee tratteggiate, interpolazioni e sostituzioni in varii punti del testo. “Questa è solo la più recente delle rivelazioni che l’AIPAC è riuscita a sopprimere grazie al suo predominio sugli organi d’informazione” afferma Duff. Un potere a noi italiani ed italiane non certo alieno visto che, guarda caso, qui in Italia l’informazione coartata di regime finge che nulla stia accadendo dall’altro capo dell’Oceano!!! Ciò che è sempre più chiaro è che “molti degli alleati dell’AIPAC a Washington hanno avuto accesso alla relazione integrale, quella non manipolata. Un’intera amministrazione, i leader del Congresso, del Pentagono, della CIA, della NSA ed una dozzina di altre organizzazioni erano al corrente di quanto fosse contenuto in quelle maledette 28 pagine, tutti sapevano cosa c’era nella relazione parlamentare. Tutti hanno mentito alla Commissione 11/9. Sono tutte misure disposte per limitare, incanalare e reprimere la libertà delle genti, centinaia di migliaia piccoli 11/9 si verificano ogni giorno in tutto il mondo, rapimenti, torture, stupri… E quali verità abbiamo in mano? Nessuna, solo un pugno di menzogne. Basta con le menzogne”??.

DA http://www.signoraggio.it/torri-gemelle-abbattute-da-bush-prove-schiaccianti-secondo-i-grandi-media-americani/
.

.
GUARDA ANCHE


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA
http://www.mundimago.org/
FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.


 GUARDA ANCHE
LA NOSTRA APP
http://mundimago.org/le_imago.html
.


.

domenica 5 gennaio 2014

Josè Mujica : Il Presidente Più Povero Del Mondo


IL MIGLIOR DISCORSO DEL MONDO 

 Presidente Josè Mujica

. .

Il discorso che vorremmo ascoltare da ogni politico.

 Il Presidente dell'Uruguay Josè "Pepe" Mujica tocca i cuori con la sua semplice, inoppugnabile, coraggiosa verità. E' l'uomo che governa il mercato o il mercato che governa l'uomo? Un discorso che passerà alla storia. _Pepe Mujica, noto come "il presidente più povero del mondo", ha attualmente 77 anni, vive nella sua casa modesta, devolve il 90% del suo stipendio in beneficenza. E' stato in carcere 14 anni come oppositore del regime.
.


"La mia idea di vita è la sobrietà. 
Concetto ben diverso da austerità, termine che avete prostituito in Europa, tagliando tutto e lasciando la gente senza lavoro.
 Io consumo il necessario ma non accetto lo spreco. 
Perché quando compro qualcosa non la compro con i soldi, ma con il tempo della mia vita che è servito per guadagnarli. 
E il tempo della vita è un bene nei confronti del quale bisogna essere avari.
 Bisogna conservarlo per le cose che ci piacciono e ci motivano. 
Questo tempo per se stessi io lo chiamo libertà.
 E se vuoi essere libero devi essere sobrio nei consumi. 
L’alternativa è farti schiavizzare dal lavoro per permetterti consumi cospicui, 
che però ti tolgono il tempo per vivere."

José Mujica, Presidente dell’Uruguay

In questo video si vede la sua casa, la sua vita, lo si ascolta parlare con quel suo tono calmo ma deciso, umile e determinato. Mujica ha aperto le sue porte alla giornalista di Al Jazeera, una casa umile, da contadino, piena di tazzine e stoviglie in mostra, un cagnolino zoppo che gira per casa e sedie normali, insomma niente di quello che possiamo trovare in una casa di un “presidente” di quelli a cui siamo abituati, dove il lusso regna sovrano, dove ogni cosa ha il suo posto e ogni cosa viene fatta da una persona specifica, domestici, maggiordomi e tirapiedi, Mujica offre un caffè alla giornalista e lo fa con le sue mani!
E lui spiega: “Un presidente deve servire la sua gente. Per me i poveri sono coloro che hanno bisogno di troppo, perché vivono perennemente nell’insoddisfazione”. Poi parla con la giornalista le racconta la sua vita parla della liberalizzazione della marjiuana, dell’umanità del Papa, ammira suo trattare con modernità la chiesa e del ritorno alle basi, all’umiltà e afferma di avere grande rispetto per il Papa, nonostante lui sia ateo. Il presidente spazia quindi da un argomento all’altro con grande facilità e disinvoltura.
Poi parla anche dell’America: “L’america ha paura, molto paura, perché nella sua storia si è creata dei nemici. Chi ha nemici ha paura. Ma il ventre dell’america latina sta conquistando anche la società americana. Tutto è destinato a cambiare.” Insomma un video dove il presidente appare ancora più umano, più “comune“, più vicino al suo popolo. Quanto rispetto per quest’uomo? Quanti ce ne vorrebbero come lui? Ascoltate e guardate il video, nonostante lui parli nella sua lingua e i sottotitoli spani in inglese, è facile capire il significato dei suoi discorsi, ha un modo di parlare calmo e puntuale, proprio come una persona che vuole essere ascoltata ma soprattutto capita.

. .

.
.


leggi anche 


NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/



http://www.mundimago.org/dona_cofanetto.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.


.

venerdì 3 gennaio 2014

Le Previsioni dell’Oroscopo 2014 GRATIS




Buon 2014, 

 .




Ottimo come Regalo
Guardalo qui
http://cipiri15.blogspot.it/2013/01/zodiaco-manifesto.html

.

.



Ottimo come Regalo

Guardalo qui
SEGNI ZODIACALI






.
leggi tutto sullo zodiaco
.
leggi anche 


NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi

Elenco blog AMICI

  • Pubblicità: Grande Fratello del Consumo - *Pubblicità: * *l’omino del Supermercato ci svela* * il Grande Fratello del Consumo* L’omino del Supermercato nel video pubblicitario, si accorge di un ba...
  • Siamo Single - Quando regalerai un fiore ricorda....dovra' profumare di te...del tuo amore...avere il colore delle tue attenzioni e la grandezza del tuo rispetto...ma r...
  • MAGNESIO - MAGNESIO: il minerale che aiuta a curare quasi tutto E’ lo scarto del sale, ma è indispensabile per l’attività di oltre 300 enzimi e svolge un ruolo fonda...
  • Privacy Policy e Google Analytics - Google ha iniziato ad apportare alcune modifiche alla funzionalità di Remarketing di Google Analytics, arricchendola con le informazioni e i dati cross-d...
  • Scoperti altri ESOPIANETI - L’annuncio della scoperta degli esopianeti è una delle notizie scientifiche più importanti degli ultimi anni. I sette nuovi esopianeti, con dimensioni p...

WAEZE & Miky Lowryder