martedì 3 aprile 2012

IL CALCIO OPPIO DEI POPOLI

IL CALCIO OPPIO DEI POPOLI

.

 

.

 (In nome del popolo Italiano)

 
 ARRIVANO I MONDIALI: "FORZA ITALIA"! FORZA MAFIA! FORZA LADRI! FORZA ESCORT! FORZA VELINE! FORZA DUCE! FORZA SAN GENNARO! FORZA SAN PIO! (e intanto l'Italia precipita nella fase suprema della dittatura democratico-borghese).

Questo spezzone del film, "In nome del popolo italiano", capolavoro assoluto di Dino Risi, riesce a descrivere con la sua forza visionaria, grottesca e profetica, i perversi meccanismi dello sport e in particolare del calcio nei paesi capitalisti, come vero è proprio oppio dei popoli (dopo la religione, ovviamente): vera arma di "distrazione" di massa con la sua capacità di controllo sociale, di anestetico delle coscienze, di obnubilamento delle menti; capace di abbruttire l'uomo, annichilirlo, inebetirlo, renderlo una scimmia violenta, fanatica ed ottusa, una bestia feroce e impazzita, un alienato, un ossesso.

Il calcio, oggi, è lo specchio delle peggiori peculiarità del capitalismo: corruzione, truffe, raggiri, brogli, arricchimento sfrenato, consumismo, mercificazione dell'uomo, analfabetismo culturale, vuoto mentale, alienazione, esasperazione atletica, tifo violento e fascista, giocatori-bambolotti-beoti-muscolosi-tatuati, con annesse veline scodinzolanti in calore (con la figura della donna che regredisce a livelli infimi).

Nella scena del film, in una città impazzita, con strade bloccate e straboccanti di una massa informe di individui, bandiere, caroselli di macchine strombazzanti, urla deliranti e atti di teppismo, si susseguono immagini vorticose, inquietanti e surreali di sottoproletari invasati sopra le auto con bandiere tricolore; di energumeni ubriachi a dorso nudo che urlano con fiaschi di vino in mano; di forsennati sopra i tetti delle case che sventolano bandiere azzurre; di ragazze avvenenti e scosciate che fanno da ornamento e soprammobili in questa ressa infernale; di idioti occhialuti e sdentati, con tamburi e trombette, che lanciano pernacchie e gestacci contro la squadra perdente; di travestiti che si esibiscono in turpiloqui verso i giocatori avversari; di preti che fanno il girotondo cantando strofe da bambini e declamando frasi in latino; di zoppicanti e nostalgici reduci di guerra che inneggiano indifferentemente a Boninsegna e al Duce, a Rivera e all'Italia; di marinai e paracadutisti in divisa che cantano "La Sagra Di Giarabub" (canzone fascista di una famosa battaglia della seconda guerra mondiale contro gli inglesi); e per finire una macchina di una turista inglese data alle fiamme, la desolazione finale della città, che è anche metafora della desolazione delle menti, della dignità, dell'intelligenza degli uomini e della loro capacità di abbrutimento bestiale.

Così Risi vedeva l'Italia nel 1971 ed oggi è ancora peggio, poiché nel frattempo è esploso e dilagato una altro e più micidiale strumento di "distrazione di massa": la TV.
LEGGI ANCHE  http://cipiri.blogspot.it/2016/03/calcio-tutti-i-campionati-truccati.html
-

.

Sono Web Designer, Web Master , Blogger : 
realizzo pagine internet leggere e responsive ,  
creo loghi , e curo i brevetti dai 
biglietti da visita alla insegna luminosa , 
realizzo banner e clip animate per pubblicizzare il vostro sito ,
 contattatemi e sarete on line entro 24 ore. 

Mi trovi QUI 
  http://www.cipiri.com/



 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALI
 OGNI DESIDERIO  REALIZZATO 
IL TUO FUTURO ADESSO 
entra in
MUNDIMAGO


. .

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti Internet e Blog personalizzati , visita - http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi

Elenco blog AMICI

WAEZE & Miky Lowryder