loading...

venerdì 18 marzo 2011

La preghiera di Celentano contro il nucleare,



La preghiera di Adriano Celentano rivolta ai cittadini per andare a votare SI ai referendum della primavera 2011. "...per il vostro bene, non disertate i referendum. Questa volta sarebbe un suicidio.





Annozero 17-03-2011 - Nucleare - Preghiera di Adriano Celentano

”Nel bel mezzo di una tragedia come quella che sta vivendo il Giappone, dove fuoco e acqua stanno distruggendo tante vite umane, senza contare l’aspetto più insidioso dovuto alle radiazioni liberatesi nell’aria, il nostro presidente del Consiglio non demorde. Ha subito fatto annunciare dai suoi ‘Cicchitti-Prestigiacomini’ e dai piccoli insidiosi Sacconi, che il progetto sul nucleare in Italia andrà avanti. L’orientamento popolare contro le centrali nucleari decretato dal referendum fatto 24 anni fa, fu chiarissimo. Ma per Berlusconi non basta: ‘Chi se ne frega della Sovranità Popolare!’. L’unica sovranità che conta per lui è il Potere di guidare gli uomini in una sola direzione come se fossero degli automi”. Lo scrive Adriano Celentano in un intervento sul ”Corriere della Sera” spiegando il suo ‘no’ al nucleare in Italia e rivolgendo un appello ai cittadini.
”Ora – afferma – il mio potrebbe sembrare un appello, ma non lo è. E’ una preghiera. Una preghiera che non è rivolta ai politici. ‘Loro non sanno quello che fanno’. Per cui mi rivolgo a tutti quelli che invece li votano i politici. Di destra, di sinistra, ‘studenti’, leghisti, fascisti e comunisti, per il vostro bene, non disertate il referendum.
Questa volta sarebbe un suicidio. Dobbiamo andare a votare anche se il governo spostasse la data del referendum al giorno di Natale. Non sia mai che prendiate sotto gamba questi referendum: saremmo spacciati”.



.
. -

.
. .

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti Internet e Blog personalizzati , visita - http://www.cipiri.com/

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lettori fissi

Elenco blog AMICI

WAEZE & Miky Lowryder